Chiesa di San Rocco confessore

Non è possibile datare con sicurezza la costruzione della Chiesa dedicata a San Rocco.

Il verbale della visita pastorale compiuta nel 1537 non fa alcuna menzione di una chiesa a Tuenetto. Ciò porterebbe ad individuare per la costruzione una data successiva al 1500, ma l'arciprete Tomasi nell'inventarlo del 1774 specifica che "dal pubblico si crede che la chiesa in questa villa sia stata da tempo antico, ed avanti molti secoli, ciò che può essere per la struttura medesima". A conferma dell'antichità vi è la dedicazione a San Rocco (il santo è invocato come protettore contro la peste a partire dal 1400). Secondo una viva tradizione Tuenetto fu spopolato dalla peste nel 1440. L'edificio è rivolto verso oriente. Ha una finestra rotonda sopra la porta e in alto una nicchia con la statua di San Rocco lì posta nel 1927. L'interno è a una navatina con volta a crociera (a tale navata era limitata la chiesa prima del 1765 quando venne aggiunta l'attuale abside). La decorazione pittorica eseguita da Pancirolli, è del 1912. Il campanile è del 1765. La chiesa forma col cimitero (del 1906) un complesso di pregevole qualità architettonica e paesaggistica.

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Mercoledì, 26 Novembre 2014

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2018 Comune di Predaia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl