Chiesa della natività di Maria

Le prime notizie storiche risalgono al 1327, anno in cui in un rogito notarile si fa menzione di proprietà della chiesa di S. Maria.

 Si hanno notizie di successivi interventi di rinnovamento degli anni 1483 e 1548. Nel 1798 è stata ampliata con la costruzione del presbiterio e rinnovata nella facciata di mattina così come si presenta ora. Sulla stessa facciata, a destra del portale, una lapide ricorda Padre Eusebio Chini, missionario, esploratore e scienziato nato a Segno nel 1645 e morto in Messico nel 1721, dove svolse la sua opera di missionario e scienziato dove il suo ricordo è ancora molto venerato. L’interno è partito in tre campate con le volte decorate da affreschi rappresentanti S. Giovanni Nopomuceno, Davide e il giudizio di Salomone. Sulla parete a nord rimangono tracce di antichi dipinti. La chiesa ha tre altari, tutti in legno. Il maggiore è del 1650 e la pala rappresenta la Natività di Maria. Il campanile è stato costruito nel 1582 con contorni e zoccolo in viva pietra culminante in una piramide esagonale.

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Mercoledì, 26 Novembre 2014

© 2018 Comune di Predaia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl