Chiesa del romitaggio di Santa Giustina

Il romitaggio era posto poco più in alto del livello del Noce ai piedi di un’alta parete strapiombante. Vi si accedeva attraverso un ripido sentiero a tratti scavato nella viva roccia. 

E’ menzionata negli atti visitali del 1537 ma è molto più antica. L’eremo è stato abitato nei secoli da romiti che si dedicavano alla preghiera, al lavoro e alla manutenzione del romitorio fino al 1782. Dopo tale data l’eremo fu meta di processioni periodiche delle pievi vicine e di devozione popolare, ma pian piano è andato in rovina e oggi rimangono solo pochi ruderi a testimonianza di un’antica devozione.

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Mercoledì, 26 Novembre 2014

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2018 Comune di Predaia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl